8 cose che ho imparato facendo Business Online

Guarda “8 Cose Che Ho Imparato Facendo BUSINESS ONLINE” su YouTube

Spesso mi scrivete di voler intraprendere un vostro progetto online ma di di avere molti dubbi e molte domande, ecco perché oggi voglio condividervi i le 8 cose che ho imparato sulla mia pelle portando avanti i miei progetti online

Penso che questi “insegnamenti” derivanti da un’esperienza realmente vissuta possano esservi davvero utili per intraprendere un business e un percorso online con maggiore consapevolezza, perciò partiamo subito!

1. Strutturare le basi

Il primo passo fondamentale è strutturare le basi del proprio progetto

L’errore più comune e che ho fatto io stessa è infatti quello di farsi prendere dall’entusiasmo e precipitarsi a scegliere il nome del progetto, quali piattaforme social useremo, quali saranno i colori del nostro logo, e così via. 

La via migliore invece è fermarsi un attimo, prendere un bel respiro, un quaderno, una penna e iniziare a dare forma al proprio progetto creando una struttura, un documento che possa aiutarci a rispondere a domande come: 

  1. Qual è l’argomento del mio progetto?
  2. Qual è il target e come posso aiutarlo? 
  3. Qual è il mio obiettivo finale? Perché lo sto facendo? 
  4. Quali sono le 3 attività principali che dovrò affrontare per realizzare questo progetto?
  5. Quale sarà la roadmap delle mie attività? Quali risultati mi aspetto tra 1 anno? 

Ovviamente possiamo partire in modo più generico, ad esempio scrivendo un brainstorming di idee, per poi cercare di focalizzarci sempre di più nel creare delle linee guida che possano diventare le fondamenta del nostro progetto.

Prima di passare a qualsiasi azione infatti è importante chiarirsi il più possibile le idee e dare una prima struttura al proprio progetto, tutto questo per evitare di fermarsi o di cambiare completamente direzione in corso d’opera, poco dopo aver iniziato. 

Oltre a questo è molto importante anche prendersi del tempo per effettuare ricerche e per fare dei test, argomenti di cui abbiamo parlato anche nel video su Come creare un Business Online da zero.

2. Mettere da parte le paure

Un secondo punto molto importante è mettere da parte paure ed insicurezze.

Qui sul canale ne abbiamo parlato spesso, fin dai miei primi video, e chi di voi mi segue da un po’ saprà che io stessa ho trascorso molto tempo a combattere contro le mie paure di intraprendere un mio progetto online e aprire un canale YouTube.

Questo mi ha portato a rimandare di parecchi anni progetti che mi hanno fatta crescere moltissimo nel giro di pochi mesi e che mi hanno aperto le porte a tante altre opportunità: esperienze che non avrei mai potuto vivere se non avessi preso coraggio e non mi fossi finalmente buttata in questa avventura.

Ecco perché il mio consiglio su questo punto rimane sempre lo stesso:

Non lasciamoci mai frenare dalle nostre paure e, se succede, pensiamo a tutte le opportunità che stiamo perdendo continuando a rimandare il nostro progetto.

Non esiste una valida motivazione per non intraprendere qualcosa che ci sta davvero a cuore, perciò non lasciamo che niente e nessuno possano fermarci.

3. Creare un Personal Brand

Quando si vuole lanciare un progetto, penso che oggi più che mai sia fondamentale metterci la faccia e questo l’ho vissuto proprio portando avanti il mio canale YouTube che in questi due anni mi ha permesso non solo di costruirmi una visibilità e una community di persone che mi seguono, ma anche di aumentare enormemente la mia “autorità” in questo settore e quindi fare in modo che chi mi segue si fidi delle mie competenze, dei miei consigli e si quindi più propenso ad acquistare prodotti o servizi da me rilasciati.

E creare questa fiducia secondo me è ad oggi una delle basi fondamentali del Personal Branding, che deve essere portato avanti non solo in ottica di crescita e visibilità, ma anche di creazione di fiducia e di valore per trasmettere alle persone dei concetti davvero utili e interessanti.

Credo che questo faccia davvero la differenza e sia la chiave più importante non solo per spingere la crescita del proprio progetto ma anche per aprirsi le porte ad opportunità o collaborazioni magari inaspettate. 

Vi ricordo che un personal brand può essere costruito su qualsiasi tipo di piattaforma, da LinkedIn, ad un podcast o un blog, ma per saperne di più su questo argomento vi lascio la mia playlist dedicata che presto si arricchirà di tanti nuovi video sul tema Personal Branding.

E voi state già lavorando sul vostro Personal Brand? Se sì, su quale piattaforma in particolare? Scrivetemelo nei commenti qui sotto!

4. Ottimizzare la propria routine

Riguardo al prossimo consiglio, ottimizzare la propria routine e migliorare i propri livelli di produttività è fondamentale quando ci si dedica al lancio di un progetto online, sia che lo si faccia part-time, affiancato ad un lavoro stabile, come nel mio caso, sia che lo si faccia come imprenditori o content creator a tempo pieno. 

Prendersi cura di un progetto infatti richiede di essere particolarmente multitasking, soprattutto agli inizi quando si intraprende il tutto da soli e senza alcun aiuto esterno. 

Essere capaci di organizzare il proprio lavoro nelle tempistiche e nei task diventa quindi fondamentale per non perdere tempo prezioso, soprattutto se se ne ha poco, e questo lo si può fare in diversi modi, basta trovare quello che ci risulta più comodo ed efficace. 

Io ad esempio svolgo molto lavoro di pianificazione e strategia su Google Drive, in particolare usando Google Sheet e poi riporto solamente le cose più importanti, da non dimenticare assolutamente, sulla mia agenda cartacea. 

5. Non smettere mai di studiare

Il mio quinto consiglio/insegnamento è non smettere mai di studiare.

Infatti quando si è imprenditori o content creator, in particolare nel mondo online, è fondamentale tenersi sempre aggiornati sulle novità del mercato e sugli aggiornamenti delle diverse piattaforme.

Studiare continuamente permette non solo di cogliere nuove opportunità con anticipo e di battere sul tempo i propri “competitor”, ma anche di mantenere attiva quell’elasticità mentale e di pensiero che non deve mai mancare in un mondo in continuo cambiamento come il nostro. 

Il modo migliore con cui vi consigli di rimanere aggiornati sulle novità del settore è seguire 2 o 3 blog o newsletter particolarmente influenti e affidabili, da controllare settimanalmente per approfondire gli articoli maggiormente interessanti per il nostro business o progetto. 

Eccone alcuni esempi:

6. Non smettere mai di sperimentare

E dopo aver detto “Non smettere mai di studiare” passiamo a “Non smettere mai di sperimentare”. 

Anche se abbiamo parlato di pianificazione e organizzazione infatti, la sperimentazione è un concetto che non deve mai mancare all’interno dei nostri progetti, in particolare nei progetti di content creation e personal branding e questo lo potete vedere benissimo sul mio canale su cui non ho mai esitato a sperimentare con format video diversi tra loro.

Quando si lancia un progetto online infatti, non è così facile trovare fin da subito quella che viene chiamata la “nicchia”, anzi, a volte ci vogliono mesi se non addirittura anni per definirla. 

Ricordiamoci che la ricerca della propria nicchia non deve essere un momento di frustrazione, ma anzi un’opportunità importante per mettersi alla prova su cose diverse e per trovare la giusta intersezione tra ciò che ci piace fare e ciò che la nostra audience chiede e apprezza maggiormente.

7. Lavorare con costanza

E questo mi porta al prossimo consiglio, ovvero: lavorare con pazienza e con costanza.  

Molto spesso mi ritrovo a leggere commenti e messaggi di persone che si focalizzano unicamente sui numeri e su risultati nel breve termine ma, lasciatemelo dire, avviare un progetto o un cambiamento, sia nella vita che online, non è qualcosa che avviene e che cresce dal giorno alla notte

Non mi stancherò mai di ripeterlo: per raggiungere risultati ci vogliono impegno, costanza e soprattutto PAZIENZA

Lo dico spesso anche sul mio profilo Instagram e infatti un po’ di tempo fa una persona che stimo molto mi ha scritto alcune parole relative a questo argomento, che ci tengo a condividervi:

“Fede, credimi che ti accorgerai solo tra qualche anno di quanto sarà importante non mollare quando invece tutti lo avranno fatto. Cerca di trasmettere sempre l’idea che non esistono fenomeni ma il lavoro duro, costante e di qualità. Non ci sono altre strade. Il tempo farà il resto. Sono banalità quelle che dico, sono però ovvietà di cui si comprende solo con il tempo il significato più profondo.”

Ed ecco, direi che il messaggio che cerco sempre di condividervi è proprio questo.

8. Non compararsi agli altri

E collegandomi a questo, ci tengo a darvi un ultimo importante consiglio, cioè: non compariamoci agli altri.

Il mercato dei contenuti e dei business online in Italia è in crescita, e questo ci porta ad essere bombardati da nuovi progetti o nuove persone che ogni mese emergono con particolari numeri o risultati, cosa che il più delle volte non ha un effetto positivo su di noi ma anzi ci fa sentire inadeguati, come se la misurazione del successo avvenisse mettendosi a confronto con altri, che tra l’altro, molto spesso, non appartengono nemmeno alla nostra nicchia… quindi capite bene che il confronto non ha affatto senso!

Ecco perché è di fondamentale importanza sì, seguire i nostri competitor e colleghi monitorando i loro risultati e le loro strategie, ma questo deve avvenire con un approccio positivo, improntato al “lasciarsi ispirare” e non al sentirsi inferiori o all’innervosirsi perché qualcuno sta facendo meglio di noi.

Vi assicuro infatti che se lavorerete con costanza, pazienza e qualità, i risultati arriveranno, perché in Italia, nel digitale, ci sono ancore molte opportunità di fare bene e anzi MEGLIO, quindi non preoccupatevi!

E un ultimissimo consiglio: non considerate mai i vostri competitors come nemici, ma anzi fate il possibile per stringere relazioni sincere e di valore con le persone appartenenti al vostro stesso campo e alla vostra stessa nicchia.

Il confronto e l’unione delle forze infatti può portare ad un risultato e una crescita di gran lunga maggiore rispetto all’impegno del singolo, e questo sul web lo si vede in moltissimi casi.

Spero davvero che questo contenuto vi sia stato utile per scoprire un po’ quella che è l’esperienza di chi si è messo alla prova nel mondo del business online.

Se l’articolo vi è piaciuto, lasciatemi un bel commento qui sotto e iscrivetevi al mio canale YouTube se non lo avete ancora fatto, attivando la campanella delle notifiche per essere aggiornati dell’uscita di ogni mio nuovo video.

Grazie per aver letto questo articolo fino alla fine e vi auguro una splendida giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *